Un’antica leggenda vuole che Dio, alla fine della creazione, si ritrovasse con frammenti di tutte le terre, li gettò in mare, e li schiacciò con il suo piede dando così origine ad un isola che tuttora conserva la forma dell’impronta del Creatore.

In quest’isola, situata al centro del Mar Mediterraneo, sono ancora visibili tutte quelle terre diverse: deserti con dune sabbiose, montagne antiche e foreste primordiali, pianure dal sapore africano e macchia mediterranea, canyon profondi, falesie, fiumi e graniti scolpiti dal vento, il tutto abbracciato da un mare dalle trasparenze leggendarie, che custodisce nei suoi fondali veri gioielli e spruzzato di isole senza tempo.

La Sardegna è, senza alcun dubbio, tutto questo e molto altro ancora, anche per chi ritorna dopo aver già visitato una parte dell’isola e decide di viaggiare attraverso il territorio scarsamente popolato, dove è ancora possibile guidare per chilometri o navigare per miglia lungo la costa, senza incontrare altro che natura incontaminata. Si rimane stupiti dalla varietà di paesaggi che si incontrano durante il tragitto; fino a scoprire città ricche di storia e rinomate località turistiche.

Durante il percorso, il fortunato viaggiatore, avrà anche modo di apprezzare i piacerei di una gastronomia altrettanto varia, che consente di spaziare dalle specialità di mare, frutto della pesca e della tradizione marinaresca, alle pietanze legate alla cultura agro pastorale tipiche dell’entroterra come i formaggi, gli arrosti di carne e le zuppe.

In questo panorama non bisogna dimenticare la possibilità di degustare vini di grande pregio, premiati con i più alti riconoscimenti a livello mondiale, sia rossi che bianchi, tra gli altri i Cannonnau, i Carignano ed i Vermentini, solo per citarne alcuni tra i più famosi.

Se il nostro viaggiatore volesse poi scoprire cosa nasconde il passato dell’isola, la Sardegna, da sempre al centro delle rotte commerciali del Mare Mediterraneo, è anche una terra dove ripercorrere, a ritroso nel tempo, la storia della nostra cultura.

A partire dai resti di un’antica civiltà megalitica, detta Nuragica per le tipiche costruzioni a forma di tronco di cono che ha lasciato dietro di se tracce misteriose come le Tombe dei Giganti, i Pozzi Sacri preistorici, i Circoli Megalitici e i Nuraghi appunto, datati anche quattromila anni avanti Cristo.

Recenti studi legano questi resti addirittura al mito di Atlantide, secondo queste teorie la Sardegna sarebbe appunto un frammento superstite del continente perduto.

In periodi storici si sono poi susseguite le penetrazioni Fenice e Puniche, per poi passare alla dominazione Romana sino alle più recenti influenze Arabe e Spagnole, queste civiltà si sono incontrate ed avvicendate in Sardegna e hanno reso ancora più unica ed interessante questa terra d’incanto.

Se pensate che questo viaggiatore sia stato veramente fortunato non vi resta che prenotare il biglietto ed iniziare il vostro Viaggio.

 

LINKS

Regione Sardegna
Comune di Olbia
Parco della Maddalena
AMP Tavolara
La Maddalena Info
Cannigione Info
Delphina Hotels
Hotel Licuncheddi
Sporting Hotel
PL Residence
Tirrenia
Moby Lines
Grandi Navi Veloci
Sardinia Ferries
Meridiana
Ryan Air
Hapag LLoyd
Aeroporto Olbia
Alcuni diving nostri amici
Sunrise Diving Phuket
Aquanauts Dive Center

Anthias Diving
Cannigione Olbia Palau
078986311

anthias@anthiasdiving.com